Feed RSS
Feed RSS
Links
Debian GNU Linux
Play Ogg
Eliminate DRM!
hosted by tuxfamily.org
A volte ritornano...

Eccomi finalmente di nuovo qui a scrivere su questo blog/sito con ormai quasi due anni e mezzo di vita.
Come al solito gli impegni che una persona si trova a dover portare a termine nella vita possono togliere tempo a cose che ci piace fare. E come già è successo in passato (e temo succederà ancora in futuro) sono stato costretto a trascurare questo mio piccolo spazio per portare avanti gli impegni universitari che (forse) piano piano arrivano verso la fine. A questo si è aggiunta l'estate e così ecco che mi ritrovo con parecchio lavoro in arretrato.
Ma ora forse un po di tempo si potrà trovare tra una cosa e l'altra per riprendere a postare con la solita IRregolarità, perchè mica ho tutto sto tempo per postare pure con regolarità, e magari per arricchire con qualche novità che tengo nel cassetto già da diverso tempo. Alcune cose attendono di vedere la luce ormai da più di un anno (!) ed è tempo di tirarle fuori.

Per cui bando alle ciance e mettiamoci al lavoro!
(Nuovi aggiornamenti a breve)



Cron e crontab howto
Capita a tutti di trovarsi a dover eseguire con scadenze temporali precise compiti estremamente noiosi e ripetitivi. Quando i comandi da eseguire sono molti la cosa migliore è scrivere un piccolo script con la nostra Bash che esegua questi comandi al posto nostro. Tuttavia lo script dobbiamo ancora eseguirlo noi a mano. Se l'esecuzione va fatta a scadenze temporali precise possiamo sfruttare la potenza di cron per lasciare che sia il pc a lanciare da solo le nostre istruzioni. In questo modo ci libereremo da un compito noioso e contemporaneamente non correremo più il rischio di dimenticarcelo.

Continua a leggere...


A proposito di Gallium3D...

... Phoronix ha pubblicato alcuni benchmark sul proprio sito testando le performance dei driver Gallium3D di Nouveau in confronto ai driver proprietari su diverse schede Nvidia. Dai test si vede chiaramente come la strada da fare sia ancora tanta prima di poter essere competitivi con i driver proprietari ma sono certo che i miglioramenti ci saranno.
Qui il link ai benchmark di Phoronix.



Nvidia e KMS in Debian Squeeze

Ho raccontato qualcosa sul KMS e le schede ATI prendendo spunto dalla mia disavventura sul pc fisso di casa. In questo tipo di schede sebbene ci possa essere qualche problema iniziale le cose sono destinate a risolversi in fretta, infatti i driver liberi radeon supportano già il KMS (continuiamo a sperare in un atteggiamento più positivo di ATI verso il software libero in un prossimo futuro). Oggi prendo spunto dalla disavventura sul portatile con scheda Nvidia per parlare della concorrenza.

Sul lato Nvidia purtroppo le cose sono un po più nere. In particolare i driver proprietari (che almeno Nvidia si degna di fare) non supportano il KMS, sebbene supportino il 3D. I driver liberi Nouveau invece supportano il KMS in quanto funzionano esclusivamente con quello, ma ancora non supportano il 3D. Dunque o 3D o KMS. Entrambi non se ne parla.
A meno di fare senza 3D ai possessori di schede Nvidia dunque non resta altro da fare che disabilitare per il momento il KMS per permettere l'avvio dell'interfaccia grafica con i driver proprietari. Per fare questo è sufficiente impostare il parametro:

nomodeset=1


all'avvio del kernel. All'avvio di Grub editiamo la linea di boot del kernel con 'e' ed aggiungiamo nomodeset=1 alla fine della riga:

linux   /vmlinuz-2.6.32-5-amd64 root=UUID=6fa03cf0-8607-4ede-85b3-a3fb3b64c2ec ro quiet nomodeset=1


Avviamo la macchina e controlliamo che il KMS NON venga abilitato e tutto funzioni come prima.
Se tutto è ok per rendere definitiva questa modifica editiamo con i privilegi di root il file /etc/default/grub, cerchiamo la riga GRUB_CMDLINE_LINUX="" che dovrà diventare:

GRUB_CMDLINE_LINUX="nomodeset=1"


Fatto questo aggiorniamo Grub con il comando:

# update-grub


ed il gioco è fatto!

Nota 1: Gli sviluppatori dei driver Nouveau naturalmente si stanno prodigando di sforzi per dotarsi di accellazione 3D. Questi sforzi stanno portando alla scrittura di una versione dei driver chiamata Gallium3D che purtroppo è ancora ben lontana dall'essere pronta. Per chi fosse veramente convinto di volerli provare al sito ufficiale si trova l'Howto con le istruzioni di installazione nonchè i sorgenti.

Nota 2: Pare che invece gli sviluppatori dei driver proprietari Nvidia non ne vogliano sapere di supportare il KMS.



Schede ATI e KMS in Debian Squeeze

Con l'arrivo in Squeeze del nuovo kernel 2.6.32-15 (che non si sa perchè porta il nome 2.6.32-5) è arrivato anche il famoso Kernel Mode Setting o KMS abilitato di default. In teoria la transizione a questo nuovo sistema dovrebbe essere abbastanza pulita e senza troppi intoppi per la grande maggioranza degli utenti ma non è detto. Si tratta infatti di un grosso cambiamento che richiederà tempo per essere portato a termine e per assicurarsi che tutti i bug principali vengano rimossi.

Se nell'aggiornamento di Squeeze alle versioni più recenti dei pacchetti avete sperimentato dei problemi con schede ATI (come me ovviamente! :P), quello che potete fare è controllare di avere tutto il software necessario per il funzionamento di KMS e con le corrette configurazioni. Non è detto però che i problemi siano dovuti a mancanza di pacchetti, a pacchetti non aggiornati o ad errori nelle configurazioni. Essendo un sistema molto recente è relativamente alta la probabilità di incappare in un bug non ancora corretto.

Per assicurarsi di poter utilizzare il KMS dobbiamo controllare di avere installati questi pacchetti:

libdrm-radeon1  (>= 2.4.17)
libdrm2  (>= 2.4.16)
xserver-xorg-core  (>= 2:1.7.6.901)
linux-image-2.6.32-5-$arch (>= 2.6.32+27)


dove al posto di $arch naturalmente ci sarà la sigla della vostra architettura.
I numeri di versione sono fondamentali perchè i kernel precedenti alla versione 2.6.32-15 non sono dotati del corretto DRM che è stato importato dal kernel 2.6.33 di unstable mentre i driver xserver-xorg-video-radeon precedenti alla versione 1:6.12.192-2 non sono stati compilati per avere KMS abilitato di default.

Per abilitare in fase di avvio il KMS andiamo nella cartella /etc/modprobe.d/. All'interno troveremo il file radeon-kms.conf. Apriamolo con l'editor che preferiamo e i privilegi di root:

# cd /etc/modprobe.d/
# vim radeon-kms.conf


All'interno troveremo una riga come questa:

options radeon modeset=1


Questa istruzione serve a far partire il kernel con l'opzione KMS abilitata. Se vogliamo disabilitare il KMS perchè proprio non vuole saperne di funzionare possiamo cambiare la riga in:

options radeon modeset=0


oppure fare il downgrade ai driver radeon precedenti ai 1:6.12.192-2 che non supportano KMS per non averlo abilitato all'avvio.

Dopo aver impostato l'opzione modeset ad 1 (attivata) alle volte, anche se non sempre, è necessario riconfigurare il file init per informarlo delle avvenute modifiche con:

# update-initramfs -k `uname -r` -u


Alternativamente è possibile richiamare il kernel al boot con l'opzione:

radeon.modeset=1


che ha lo stesso effetto di informare il kernel dell'attivazione della modalità KMS.



Il significato degli errori numerici di Grub

Quando all'accensione a al riavvio della macchina, magari dopo aver fatto qualche operazione che sappiamo potrebbe finire male, Grub ci restituisce una qualche errore è sempre un brutto momento. Per risolvere queste situazioni la prima cosa da fare è saper interpretare quale errore ha restituito Grub a partire dal suo codice numerico.

In questo post su Unixbhaskar c'è un elenco esaustivo di tutti gli errori di Grub con la relativa spiegazione. Metto il link aggiungendo un ringraziamento all'autore del post che mi è tornato estremamente utile in uno di quei brutti momenti di cui sopra. Spero possa tornare utile anche a voi.

Via | Unixbhaskar



Rilasciata FFmpeg 0.6

Rilasciata dopo soli 3 mesi dalla precedente versione la nuova FFmpeg 0.6. Pezzo forte di questa versione il funzionamento estremamente migliorato della suite all'interno dello standard HTML5 come sottolineato dal nome sicuramente particolare di questa release chiamata "Works with HTML5" appunto.
Tra le migliorie più significative citiamo:

  • migliorata la velocità dei decoder H.264 e Theora
  • aggiornato il decoder Vorbis
  • aggiunto il decoder al formato VP8 grazie al supporto della libreria libvpx di Google
  • aggiunto il decoder Blueray (PGS) subtitle
  • aggiunto il decoder MPEG-4 Audio Lossless Coding (ALS)


Tutte le miglliorie sono consultabili al changelog ed alle release note ufficiali.



Come controllare l'utilizzo della propria memoria virtuale
Alle volte torna utile conoscere l'utilizzo della memoria virtuale della propria box. I casi in cui torna utile farlo sono sopratutto legati al debug di qualche programma quando ci da dei problemi.
Per controllare la memoria virtuale Linux ci mette a disposizione il programma memstat che per fortuna è particolarmente semplice da utilizzare...

Continua a leggere...


Zero-day exploit in Flash Player

logo: adobe_logo.jpgVulnerabilità importante trovata su tutte le versioni di Adobe Flash Player 10.0.45.2 e precedenti. Questa vulnerabilità risulta particolarmente critica perchè ne sono affetti anche Adobe Reader e Acrobat 9.x per TUTTI i sistemi operativi ANCHE Unix. Adobe riporta che la falla viene attualmente utilizzata in rete.
Per il momento non vi sono fix possibili, ma sembra che Flash Player 10.1 sia immune pertanto si consiglia l'aggiornamento a questa versione disponibile qui. Risulta immmune anche Acrobat 8.x.

Annuncio ufficiale.



Prime novità su Firefox 4

Firefox logoPrimi planning per il futuro di casa Mozilla, Firefox 4. Gli obiettivi principali per questa release saranno maggiore velocità, supporto a HTML 5, animazioni dei contenuti web abilitati tramite CSS, controllo completo dei propri dati e degli accessi ai siti web.
Verrà alleggerita notevolmente l'interfaccia grafica rimanendo sulla falsa riga del look con pochissimi pulsanti creato da Chrome che ha fatto della propria immediatezza grafica un proprio punto di forza.
Un nuovo motore Javascript rimpiazzerà TraceMonkey. Si chiamerà JagerMonkey e promette un miglioramenti del 30% delle prestazioni.
Una prima beta release prevista per i primi di Luglio, una release candidate per Ottobre, la versione definitiva prima del 2011.

Altre informazioni a beltzner.ca.



Creare una lista dei pacchetti installati per un restore del sistema
Recentemente a causa di guai con il mio portatile (che fortunatamente alla fine si sono risolti senza danni con un nuovo alimentatore) ho dovuto fare un backup di tutta la mia roba nell'eventualità di perdere i miei dati per qualche ragione. Per non dover nuovamente stare a cercare tutti i pacchetti che nel tempo ho aggiunto/tolto dalla mia installazione, ho voluto creare un elenco dei pacchetti installati da utilizzare per installare poi tutto molto più velocemente grazie ai potenti mezzi di Debian.
Sebbene alla fine non mi si servita (l'ho scampata!) ho messo tutto in un piccolo howto nel caso servisse a qualcuno e come promemoria personale.

Continua a leggere...